La Femminitudine (Womanity)

Che cosa è questo blog? e poi si potrà mai chiamare blog un luogo dove si parla di favole?
Mademoiselle Porcupine pensa di sì, da brava vittima di Cenerentola, ne è convinta (e su questo potremo aprire un romanzo, come molte di voi e anche molti di voi, vittime di donne che volevano il  principe -parte peraltro estremamente mediocre nell’economia della favola).

Iniziò, Lei la Madeimoiselle, a scrivere favole per gioco, in una sera in cui il mondo le stava franando sotto i piedi, in cui le certezze si trasformavano in polvere di minuto in minuto…

Quali che siano, comunque, queste certezze che possono sfrigolare e sciogliersi non è dato saperlo. Quando si parla di mondo che frana le ragioni possono essere tante e non c’è diffferenza tra femmina o maschio. A parere della nostra Mademoiselle, ci sono solo esseri umani che hanno paura. Paura e terrrore. E maschere. Lei, la nostra Mademoiselle, ha tanta paura. Sempre. Ma crede che ognuno di noi possieda una sorta di magia, di energia che lo aiuti a superare i bui: la FEMMINITUDINE. Essa  nulla ha a che fare con essere di sesso femminile o maschile ma che centra solo con l’essere.

La femminilitudine è quella capacità di essere disperate un attimo prima e un attimo dopo sbavare per un paio di decoltes, quella morbidezza esaustiva, quell’orgoglio contenuto, quella furia sensuale, quello sguardo che perfora e anela. Essere femmina come maieutica, come parto del mondo e a questo mondo partorito le femminitudine si adatta e ne ride. La femminitudine è la capacità di sopravvivere a se stessi dopo essersi condannati. La femminitudine è forza, paura, terrore, odore, risata di cuore, movimento sinuoso. La femminitudine è lacerare, distruggere, ricostruire, mietere vittime e curarle, pensare bianco e dire nero solo per il gusto di farlo, radicarsi nella carne e nello spirito, spazzare via, cullare, scaldarsi, essere tempesta. La femminitudine è energia contenuta e incontrollabile. E’ la carne e il sangue che diventano parole, camminata, sguardo.

E avete presente di com’è uno sguardo fatto carne? Il desiderio incarnato? L’avete mai visto? L’avete fatto assaggiare?
Ecco in cosa crede la nostra Madeimoiselle. In questo. E le sue favole di questo parlano. Di noi, della femminitudine, di voi. 

 

 

14 pensieri su “La Femminitudine (Womanity)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...