Irma la dolce

 

 

Che dite lo abbiamo ancora il coraggio di credere alle Favole?
Che dite lo abbiamo ancora il coraggio di credere alle Favole?

Ecco a voi signori e signore l’ultima femmina della stirpe delle principesse di italica discendenza.

Il suo nome è Irma la Dolce; sue caratteristiche sono il silenzio, la meditazione e il profumo di miele e magnolia, una donna incantevole che non parla, non fa rumore ed è persino abituata a lavare i piatti.

Come dite? Che non è da principessa? ma che dite?

lrma, che la fata turchina la protegga, è stata maledetta dal vecchio spirito dei Baobab appena nata quando sua madre per un bisogno impellente fece pipì sulle sue radici. La rabbia del Sacro albero fu così inarrestabile che i regali genitori dovettero nasconderla in una torre con una vecchia badante. Fin qui signori e signore si tratta di normale amministrazione per una principessa. Poi però. Poi il re, estenuato dalla moltitudine di fatture e incanti che arrivavano a palazzo per colpa del comportamento poco decoroso della regale moglie, chiese il divorzio; un divorzio lungo ed estenuante, una furiosa furia che tolse ad entrambi il ricordo della figlia.

Ed eccomi qui ora! Io Imeldo de Imeldis la salvai dalla sua torre, la cibai e ora chiedo a voi delle donazioni per comprarle un piccolo castello e farla vivere come una principessa o almeno una borghesuccia con 2 stanze e 3 bagnetti. Allora signori e signore? Che facciamo? Diamo a Irma la sua favola?

Ah e se poi conosceste un qualche principe in cerca di donzella e avventura, beh raccontategli di Irma e se avesse bisogno di una torre e un drago per rendere l’incontro più romantico e sentirsi un principe vero, non c’è problema. La torre c’è, il drago lo affittiamo.

Che dite?

Avete ancora il coraggio e la forza di credere nelle favole?

 

 

 

 

 

Pubblicato da Mademoiselle Porcupine

Nacqui a Marrakech da padre francese, Jean Jacques Porcupine, e da madre Russa, Olga Svetlava. All'età di 6 anni con la famiglia ci trasferimmo in quel di Parigi dove mio padre iniziò la brillante carriera di parrucchiere et ma mere quella di amante di un povero artista. Della mia vita prima dello sbarco in Nueva Yorke non amo parlare molto. Fui molto amata fino ad un incidente, di cui non voglio parlare e dopo il quale fui scacciata da Rue de Lombric (casa paterna). Per sempre. Sono stata modella, meravigliosa amante, attrice e musa. Sono stata eterna pe run lasso di tempo di 40 anni. Meraviglioso.

One thought on “Irma la dolce

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: